IL CUORE OLTRE ALL’OSTACOLO! Saluzzo sbanca Borgomanero

Sabato 11 marzo i gialloblù sono ospiti della College Basket di Borgomanero, una formazione temibile, con giocatori dal curriculum di tutto rispetto e un quinto posto in classifica che parla chiaro.

Saluzzo si presenta a dir poco in emergenza. Calzavara fermo per squalifica, Zuccarelli costretto al riposo forzato per guai fisici e Ficetti indisponibile per motivi personali. Sulla panchina di coach Perlo si contano appena 6 senior, più El Kihel e Botta pronti a dare il loro apporto.

Il primo quarto sembra sorridere alla compagine saluzzese. Ritorna finalmente la difesa, vero marchio di fabbrica di questo campionato. Giadini e compagni faticano a trovare la via del canestro; i gialloblu limitano gli avversari ad appena 11 punti e in attacco fanno tesoro di ogni opportunità disponibile, specie con le conclusioni di Mike Mina,  ed il primo quarto si chiude sull’11-15.

Le rotazioni però sono limitate e il fiato si accorcia per Baruzzo e compagni. La difesa allenta le maglie e Borgomanero si dimostra l’attacco temibile che già si sapeva prima del match. Su tutti svettano Pioppi (14 a fine match) e Pedrazzani (11). Il secondo quarto segna il primo vero momento di difficoltà per i saluzzesi che incassano un pesante passivo di 22 ad 11. Borgomanero ribalta il risultato e sembra aver trovato il giusto piglio per accaparrarsi i due punti finali, chiudendo sul +7 all’intervallo.

Al rientro dagli spogliatoi Saluzzo si rimette in carreggiata, affidandosi anche alla difesa a zona, sfruttando anche la serata non proprio ispirata di Giadini e Ferrari, pericoli numero uno della compagine avversaria.

Baruzzo e Riviezzo trovano punti importanti e danno il via ad una risposta (seppur ancora flebile) al pessimo secondo quarto. Frazione che si conclude sul 40 a 49. Saluzzo riesce a totalizzare 14 punti ma per il momento non è abbastanza.

In un periodo decisamente no, con una formazione deficitaria e sotto di nove punti, Saluzzo si trova con le spalle al muro. E come spesso è accaduto, proprio da lì trova le forze per reagire. Il quarto quarto è una prova magistrale di intensità, lucidità, freddezza e voglia di fare risultato. La squadra lavora compatta sia in attacco che in difesa e riesce in appena 5 minuti a ricucire il gap.

Scollinata la prima metà di quarto, sale in cattedra Luca Paschetta con due piazzati dalla media distanza che segnano un incredibile vantaggio per Saluzzo che si trova dopo una lunga rincorsa a guidare il match per 58 a 53.  L’inerzia sembra definitivamente passata alle mani dei marchionali, che con la bomba di Luca Francese allungano fino al 61-53 dell’ottavo minuto. Borgomanero però non molla e piazza il controparziale firmato Ferrari-Pioppi che porta all’esatta parità a quota 61 ad appena 17 secondi dal termine.

Perlo chiama il timeout. Al rientro sul campo di gioco Borgomanero ha ancora due falli da spendere prima di raggiungere il bonus e ne spende uno a 10 secondi dal termine per interrompere l’attacco. Stessa situazione che si ripropone a 5 secondi dalla sirena, riportando la palla nelle mani di Francese per l’ultima rimessa in gioco della partita.

La rimessa disegnata da Perlo affida il pallone a Mike Mina, Paschetta porta il blocco per il pik ‘n roll. Giadini (in difesa sul n. 13) riesce a rimanere a contatto. Con pochi spiccioli ancora da giocare, la situazione è questa: un giocatore, di appena 170 cm deve effettuare in tiro in breve tempo, il tutto difeso da un avversario di 30 cm più alto. Non può che venirne fuori un brutto tiro, oppure addirittura una stoppata. Ma non è questo il giorno. Mike riesce a trovare la coordinazione per scagliare il pallone sul fil di sirena, e questo si ferma solo dopo esser entrato nell’anello arancione.

Saluzzo sbanca Borgomanero. Il coach di casa che esce, una statua di sale Giadini, il più incredibile finale di sempre al Pala Cadorna!

“E’ da quando l’ha presa in mano, sull’ennesima rimessa di Francese, che stava pensando ‘Ora mi butto dentro, mi arresto e tiro da due’. Solo maglie bianche, ma lui sapeva già cosa avrebbe fatto, e probabilmente conosceva anche il finale del triller”. Queste le parole di un estasiato Sergio Perlo a fine partita.

Il presidente Tomassi afferma “Forse la più incredibile prestazione di squadra di un quarto quarto. Questi sì che sono i nostri ragazzi!”.

Passata l’euforia del momento, però, è tempo di rimettersi a lavorare. Sabato a Saluzzo arriva Alessandria, fanalino di coda della classifica che obbliga i gialloblu a fare punti. Il playoff forse sono inarrivabili, ma la salvezza è lì. Andiamo a prenderla!

Parziali: 11-15; 22-11 (33-26); 16-14 (49-40); 12-23 (61-63).

College Basket Borgomanero: Giadini 4, Pedrazzani 11, Caligaris 4, Ferrari 8, Pozzi 2, Caneva 1, Gnecchi 2, Buldo 8, Pioppi 14, Ouro Bagna 7, Petrov ne.

Cr Saluzzo: Botta ne, Baruzzo 11, Francese 12, Negri 2, Paschetta 12, Mina 17, El Kihel 2, Riviezzo 7.