Sconfitta per i gialloblu sul campo del Cus Torino

Altro sabato che non sorride alla compagine di Sergio Perlo, costretta a piegarsi al cospetto della formazione torinese del Cus.

Il 18 di febbraio Saluzzo è ospite della formazione dell’ex saluzzese Riccardo Crespi, in una partita difficile visto il buono stato di forma dei torinesi, e complicata dalla situazione di classifica che, di certo, non sorride ai gialloblù.

Perlo schiera Calzavara in posizione di playmaker, Francese e Ficetti in posizione di guardia, e Zuccarelli-Paschetta a farsi valere sotto i tabelloni. L’avvio non è dei più facili, con Chiotti e Di Matteo che dimostrano fin da subito di sentirsi decisamente a loro agio tra le mura amiche. Saluzzo patisce molto la presenza fisica dei padroni di casa, specie nel pitturato e non riesce a trovare il canestro con continuità. Ad aggravare la situazione si aggiunge lo stato di forma di Calzavara, già non ottimale prima del match e che non sembra migliorare già dai primi palleggi.

Il primo quarto dimostra subito come Torino in casa propria sia difficilmente limitabile, ed il parziale di 27-19 parla da solo.

Nel secondo quarto Perlo prova a cambiare diverse pedine e riesce a trovare un’ottima risorsa in Riviezzo (16 pt per lui a fine partita) che riesce a tenere testa al reparto lunghi avversari. Anche la difesa sembra prendere le misure ai padroni di casa, costringendoli ad un ben più accettabile parziale di 16 punti in quarto. I problemi in attacco però persistono e le polveri saluzzesi sembrano ancora piuttosto bagnate. (16-16 nel quarto, 43-35 all’intervallo).

Al rientro dagli spogliatoi, Saluzzo non riesce ad invertire la rotta. Ficetti riesce a mettere a segno un paio di canestri ma c’è poco da fare. Torino appare organizzata e precisa nello sfruttare il vantaggio accumulato già dal primo quarto, con Campanelli e Conti sempre pronti a sfruttare ogni errore difensivo degli avversari. Con il terzo quarto (17-11) si consolida il vantaggio (+14 alla sirena) ed il quarto quarto sembra aver poco da dire.

Saluzzo prova orgogliosamente a recuperare, provando un paio di soluzioni differenti sia in attacco che in difesa, ma sono sufficienti a condurre la partita in parità, senza mai riuscire a piazzare il parziale per ritornare veramente in partita.

L’ultima frazione si chiude sul 17-19 in favore di Baruzzo e compagni, ma non basta. Finisce la partita sul 77 a 65 per Cus Torino.

Il prossimo fine settimana si fermano i campionati e la squadra di Perlo avrà di che ragionare, specie in chiave classifica. La 18° giornata è stata ciò che di peggio ci si poteva http://www.buy-trusted-tablets.com augurare: Casale ha battuto di 1 punto Ciriè, accumulando altri due punti in classifica, e soprattutto Fossano ha battuto in trasferta la capolista Crocetta, distanziandosi dai marchionali.

“Era una partita sicuramente difficile, la classifica parla chiaro e loro meritano i 20 punti che hanno. Noi abbiamo sbagliato l’approccio nel primo quarto, andando velocemente in panico e imbarcando così troppa acqua fin da subito. Sono convinto che con una partenza migliore si poteva condurre una partita completamente diversa”, ha affermato Perlo a fine gara.

Prossimo appuntamento: sabato 4 marzo, alle ore 20:45 presso il PalaOnda. Avversario di giornata Pallacanestro Crocetta.

PARZIALI: 27-19; 16-16 (43-35); 17-11 (60-46); 17-19 (77-65).

Cus Torino: Marengo 7, Celada, Chiotti 18, Russano 11, Bottiglieri 3, Ripepi 2, Di Matteo 12, Campanelli 8, Conti 9, Stola, Crespi 7, Nicoletti.

CR Saluzzo: Baruzzo 8, Francese, Negri 4, Ficetti 16, Paschetta, Mina 5, El Kihel, Zuccarelli 4, Meite, Riviezzo 16, Calzavara 12.